Condizioni di vendita

Condizioni Generali di Vendita

Le presenti Condizioni Generali di Vendita regolano i rapporti di vendita di MyP Magnetica Italiana S.r.l., che sarà d’ora in poi chiamata “venditrice”. Tutte le vendite sono fatte secondo le condizioni qui di seguito indicate che il Cliente, d’ora innanzi chiamato ‘’acquirente’’, dichiara di conoscere ed accettare formalmente; qualsiasi altra condizione qui non specificata, salvi i casi previsti dalla legge, si ha per non valida, salvo non sia espressamente approvata per iscritto dalla venditrice.
1
Oggetto

Oggetto del presente contratto è la fornitura da parte della venditrice di magneti permanenti.

2
Modalità di conclusione dei singoli contratti
  1. L’acquirente invia alla venditrice ordini scritti specifici contenenti l’indicazione delle caratteristiche dei prodotti richiesti, nonché il tipo e le quantità degli stessi.
  2. Il contratto si perfeziona nel momento in cui all’acquirente perviene la conferma d’ordine.
3
Prezzi
  1. I prezzi applicabili a ciascuna vendita sono quelli indicati in conferma d’ordine dalla venditrice.
  2. I prezzi sono comprensivi dei costi di imballaggio ma non di quelli relativi al trasporto ed all’assicurazione, né degli eventuali oneri (tasse ed imposte) che sono a carico esclusivamente dell’acquirente
  3. L’acquirente si impegna ad accettare la consegna dei lotti/commessa di prodotti con numero di Pezzi, Metri e Kg variabili secondo i parametri di accettazione sotto riportati:
    • Da 1 a 100 pezzi/metri/kg - accettazione +-10%
    • Da 101 a 1.000 pezzi/metri/kg - accettazione +-5%
    • Da 1.001 a 10.000 pezzi/metri/kg - accettazione +-3%
    • oltre 10.000 pezzi/metri/kg - accettazione +-2%
4
Condizioni di pagamento
  1. Tutte le fatture sono pagabili al domicilio della venditrice ed il pagamento dovrà avvenire per l’intera somma indicata in fattura senza alcuna deduzione, o sconto e senza la possibilità di compensazione, salvo sia diversamente stabilito. Le modalità ed i termini di pagamento sono quelli indicati in conferma d’ordine ed in fattura.
  2. 2 In caso di inadempimento da parte dell’acquirente, la venditrice senza alcun pregiudizio, per quanto ulteriormente stabilito dalle condizioni generali avrà il diritto di:
    1. applicare gli interessi di mora su quanto ancora dovuto pari al tasso ufficiale di sconto maggiorato di quattro punti;
    2. sospendere ogni ulteriore consegna di prodotti all’acquirente sino al pagamento dell’intero prezzo;
    3. risolvere il contratto mediante comunicazione scritta;
    4. richiedere l’immediata restituzione di tutti i prodotti, la cui proprietà non sia ancora passata all’acquirente, secondo quanto disposto dalla seguente clausola 6.
5
Consegna
  1. La venditrice si impegna a rispettare i termini di consegna, che sono considerati indicativi, nei limiti del possibile. Qualora il termine di consegna non sia rispettato dalla venditrice, l’acquirente non può richiedere la risoluzione del contratto, a meno che il ritardo sia tale da concretarsi in un grave inadempimento e superi i due mesi. La venditrice non sarà ritenuta responsabile per perdite e costi direttamente, o indirettamente collegati al ritardo.
  2. La consegna si intende eseguita nel luogo in cui la venditrice rimette la merce al primo vettore.
    L’acquirente si impegna ad accettare la consegna nel momento in cui la venditrice comunicherà la propria disponibilità ad effettuarla e nel caso in cui l’acquirente dopo tale data richieda alla venditrice di trattenere i prodotti, questi saranno conservati in magazzino dalla venditrice e a rischio dell’acquirente.
  3. L’acquirente dovrà corrispondere il prezzo integralmente ed in aggiunta sarà tenuto al rimborso dei costi di immagazzinaggio ritenuti adeguati dalla venditrice. In tal caso nessuna contestazione potrà essere sollevata in merito ad eventuali vizi e difetti del prodotto venduto.
  4. La venditrice si riserva il diritto di eseguire il contratto attraverso consegne parziali..
  5. I rischi del trasporto e le spese sono a carico dell’acquirente dalla consegna del bene al primo vettore, anche se la venditrice si incarica della spedizione e delle relative coperture assicurative, che peraltro non coprono i rischi di guerra, o quelli risultanti da cause di forza maggiore.
  6. I reclami correlati al trasporto dei prodotti devono essere menzionati per iscritto dall’acquirente sui documenti di trasporto.
6
Riserva di proprietà
  1. Le merci di valore unitario superiore a € 500,00, ancorché consegnate all’acquirente, restano di esclusiva proprietà della venditrice sino al totale pagamento del prezzo,, o tratte che si intendono rilasciate a smobilizzo e garanzie del credito. Sino all’avvenuto integrale pagamento del prezzo l’acquirente non potrà disporre della merce, che dovrà utilizzare con la massima diligenza.
  2. Il ritardo nei pagamenti da parte dell’acquirente produrrà di diritto la decadenza dal beneficio del termine (art. 1186 cod. civile); conseguentemente, la venditrice potrà pretendere l’immediato pagamento del residuo prezzo, o, a sua scelta, la risoluzione del contratto con l’immediata restituzione della merce venduta. In tale ultima ipotesi le somme già riscosse verranno trattenute dalla venditrice a titolo di compenso dell’uso e del deprezzamento del valore delle merci e per i danni, salva la possibilità di agire giudizialmente per il risarcimento dei maggiori danni subiti dalla venditrice.
  3. Qualora le cose vendute vengano colpite da pignoramento o da altre azioni giudiziarie prima dell’integrale pagamento del prezzo, l’acquirente dovrà darne immediata comunicazione scritta alla venditrice notificando altresì all’ufficio giudiziario competente ad al procedente che le cose stesse sono di proprietà della venditrice in forza del presente contratto.
  4. L’acquirente dovrà altresì informare preventivamente la venditrice di eventuali trasferimenti della sede in altra località. La venditrice si riserva la facoltà di eseguire la trascrizione (art. 2762 cod. civile) per il privilegio.
7
garanzia reclami e contestazioni
  1. La venditrice garantisce che i Prodotti sono esenti da vizi e conformi alle Specifiche Tecniche dichiarate e/o eventualmente concordate con l’acquirente.
    La venditrice potrà eventualmente fornire dei campioni all’acquirente, su richiesta di questi, al fine di provare il materiale prima di effettuare un ordine. L’effettuazione dell’ordine da parte dell’acquirente successiva all’accettazione delle Specifiche Tecniche e/o alla fornitura dei campioni significa che l’acquirente accetta la qualità del materiale come idonea per l’uso che intende farne. Il solo acquirente ha la responsabilità di verificare che il materiale fornito dalla venditrice sia idoneo all’uso che l’acquirente intende farne.
  2. È obbligo dell’acquirente verificare all’atto del ricevimento che la merce consegnata non sia danneggiata e segnalare eventuali danni con:
    1. annotazione delle divergenze sui documenti di trasporto;
    2. verifica che il materiale inscatolato non sia danneggiato;
    3. comunicazione alla venditrice del danno entro 24 ore dal ricevimento della merce.
    In caso di apparente danno dovuto al trasporto, sarà cura dell’acquirente effettuare - direttamente su DDT - l'accettazione del materiale con “riserva di verifica”.
    Qualsiasi reclamo avanzato non rispettando questa procedura sarà invalidato.
  3. È obbligo dell’acquirente verificare che il materiale acquistato sia conforme alle Specifiche Commerciali e Tecniche richieste, nel caso venissero accertate divergenze o anomalie nei prodotti compravenduti l’acquirente dovrà segnalare dette divergenze con comunicazione scritta (e-mail) entro 8 giorni dal ricevimento della merce stessa, ovvero da quando è stata messa a disposizione dell’acquirente.
  4. Nell’ipotesi in cui la venditrice non riceva alcuna comunicazione scritta dall’acquirente secondo quanto indicato nelle clausole 7.1, 7.2 e 7.3, i prodotti si considerano accettati dall’acquirente, che decadrà dal diritto di inoltrare reclami alla venditrice per eventuali perdite, danni, vizi e mancanza delle qualità palesi.
  5. La garanzia della venditrice si limiterà unicamente, a scelta, alla sostituzione, o rimborso della partita dietro restituzione dei prodotti difettosi, o riconosciuti non conformi. L’obbligo di sostituzione e rimborso non potrà eccedere in ogni caso il valore della fattura, per i prodotti riconosciuti non conformi. Tale garanzia decade dopo un anno dalla data di acquisto.
8
Esclusione di responsabilità
  1. Nel caso in cui l’acquirente avanzi un reclamo, che sia fondato, secondo le modalità previste dalla clausola 7.1, 7.2 e 7.3, la venditrice dovrà sostituire o riparare i prodotti gratuitamente, o a discrezione dell’acquirente, restituire a questi il prezzo dei prodotti. In tal caso la venditrice non avrà ulteriori responsabilità derivanti da danni o perdite.
9
Foro competente
  1. Per qualsiasi controversia dovesse insorgere in ordine al presente contratto si conviene l’esclusiva competenza del foro di Milano.
    Ai sensi e per gli effetti degli art. 1341 e 1342 del cod. civile si approvano espressamente le seguenti clausole del su esteso contratto 3,4,5,6,7,8.